Domani è il grande giorno: pronti per la premiazione?

E per la sesta volta, siamo arrivati alla premiazione… o quasi! Con i pochi mezzi e spazi a disposizione, tutto si gioca il sabato mattina sul filo di lana. Con il mio consueto ottimismo, so già che qualcosa andrà storto: qualche errore di stampa in qualche diploma, qualche premiato che si perde per strada andando a Mondovì invece che a San Michele (quest’anno più di un premiato mi ha domandato se eravamo a Piazza).

20140606-075616-28576140.jpg

Bando alle inquietudini, però! Sono fiducioso che i concorrenti riusciranno ancora una volta a perdonare le piccole (speriamo) inefficienze di chi si dedica da volontario a organizzare il concorso e si trova più a suo agio con i libri che con gli ‘eventi’, come oggi si usa dire.
Non possiamo ancora riferire molto, per non guastare la suspense, ma ancora una volta ci sono molte sorprese, o comunque sviluppi inaspettati.
Il conteggio è sempre difficile, ma abbiamo nuovamente sfiorato i 1100 segnalibri. Le classi partecipanti provengono da una cinquantina di istituti (gli déi ci liberino dagli Istituti Comprensivi: la stessa scuola nomina se stessa con almeno tre denominazioni diverse, gettando nella più assoluta confusione la già confusa organizzazione), molti, quest’anno, dalla Provincia di Torino, ma non solo: il più ‘lontano’ in Italia arriva da Napoli. Per l’estero, dal Madagascar. Non sono molti i segnalibri stranieri, una quarantina, ma per essere il primo tentativo di una biblioteca gestita da volontari in un paese di 2000 abitanti, direi che non è proprio male.
Stiamo lavorando per far avere a tutti un attestato di partecipazione: i segnalibri interessanti sono molti, ma i premi sono contati, e su questo mi permetto una piccola osservazione contro corrente. Capisco la delusione di molti che non hanno vinto, ma un concorso è un concorso: ho l’impressione che molti ‘delusi’ per non essere stati convocati a ritirare un premio, non sentano il dispiacere di non essere stati giudicati secondo quanto si aspettavano, ma si meraviglino che non ci siano premi per tutti. Quando i premi sono libri, vorrei proprio che ce ne fossero per tutti, ma ho scarsa stima di quei concorsi in cui ci sono più premi che concorrenti… E ce ne sono tanti. Le giurie possono non essere infallibili, tanto più quando i lavori da esaminare sono così numerosi, ma fa parte del gioco che ci sia un giudizio e una scelta.
Quanto a premi, comunque, non ci si può certo lamentare: la Giuria quest’anno ha rinunciato anche alla cena finale, col risultato che la generosissima cifra messa a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, a cui si affianca il contributo del Comune di San Michele, è andata interamente in premi, cosicché la più grande sorpresa è forse quella che i premi sono più consistenti di quanto promesso. Di quanto? Per saperlo dovete venire alla premiazione, ovviamente, e non solo i premiati: vedere la mostra di tutti i segnalibri in concorso è un’occasione da non mancare.
Vi ricordo ancora gli orari: 15, 30 apertura della mostra
16,30 premiazione
A domani!
Assessore Edoardo Bona

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...