Un segnalibro per la Biblioteca ‘V edizione’. Ecco finalmente la nuova edizione del concorso

Cari amici,

per il quinto anno consecutivo la Biblioteca Civica di S. Michele ripropone il concorso ‘Un segnalibro per la Biblioteca’. Cinque edizioni per un concorso nato quasi per gioco e promosso da una piccola biblioteca gestita da volontari è un bel traguardo: in questi anni le giurie hanno esaminato un totale di più di 3600 segnalibri in concorso e ogni anno il numero dei concorrenti è cresciuto e sono giunti partecipanti da luoghi sempre più lontani.

Lo scorso anno il gran numero di segnalibri in concorso ha addirittura messo in crisi l’organizzazione creando non poche difficoltà e debbo confessare che in un momento di sconforto abbiamo addirittura pensato di gettare la spugna: sono stati i partecipanti stessi a incoraggiarci con messaggi e richieste. D’altra parte ogni anno in qualche angolo d’Italia qualcuno si ‘ispira’ al nostro concorso in alcuni casi sfruttandone addirittura il regolamento: se non è un segno di successo questo!

Ecco dunque il pre-bando 2013. Perché pre-bando?

Perché come tutti gli anni, pur avendo una parte di budget assicurato, non possiamo ancora avere la piena certezza dei finanziamenti disponibili per i premi (anche quest’anno LIBRI! ed anche quest’anno con premi speciali per le scuole): speriamo, nonostante le difficoltà di questo periodo, di poterci avvicinare ai livelli degli scorsi anni (a proposito: qualcuno ha suggerimenti per una sponsorizzazione? ;-)). C’è però bisogno di tempo per elaborare i segnalibri, ed è opportuno divulgare prima il regolamento e il tema dell’anno.

Ecco dunque lo splendido tema di quest’anno e la citazione che abbiamo scelto per stimonare i nostri concorrenti:

Il tema dell’anno:

I modi e i luoghi della lettura. Dal papiro all’ebook; 

nella propria camera, in treno, isolati sugli alberi come il Barone rampante, in cerchio attorno a un fuoco o a teatro davanti a un pubblico

«Prendi la posizione più comoda: seduto, sdraiato, raggomitolato, coricato. Coricato sulla schiena, su un fianco. sulla pancia. In poltrona, sul divano, sulla sedia a dondolo, sulla sedia a sdraio, sul pouf. Sull’amaca se hai un’amaca. Sul letto, naturalmente, o dentro il letto. Puoi anche metterti a testa in giù, in posizione yoga. Col libro capovolto, si capisce. Certo, la posizione ideale per leggere non si riesce a trovarla. Una volta si leggeva in piedi, di fronte a un leggio. Si era abituati a stare fermi in piedi. Ci si riposava così quando si era stanchi d’andare a cavallo. […] Bene cosa aspetti? Distendi le gambe, allunga pure i piedi su un cuscino, su due cuscini, sui braccioli del divano, sugli orecchioni della poltrona, sul tavolino da tè, sulla scrivania, sul pianoforte, sul mappamondo. Togliti le scarpe, prima. Se vuoi tenere i piedi sollevati; se no, rimettile. Adesso non restare lì con le scarpe in una mano e il libro nell’altra. Regola la luce in modo che non ti stanchi la vista. Fallo adesso, perché appena sarai sprofondato nella lettura non ci sarà più verso di smuoverti.»

(I. Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore) .

Per la categoria scuole dell’infanzia

si prenderanno in considerazione segnalibri che in generale affrontano il tema del piacere della lettura, con premi speciali per quelli realizzati in con materiali di recupero. 

Il concetto è semplice: creare segnalibri e vincere libri:

1) CHI: il concorso è aperto a tutti. Non vi sono limiti di età, di residenza, di professione, di titolo di studio, credo religioso o politico. I partecipanti saranno suddivisi nelle seguenti categorie:

a) Scuole dell’infanzia

b) Allievi della Scuola Elementare

c) Allievi di Scuola Media Inferiore e Superiore

d) Allievi Scuole d’Arte

e) Categoria libera, da 0 a 999 anni

Sarà inoltre attivata una categoria speciale Asili nido

2) CHE COSA:

 i partecipanti concorreranno creando segnalibri ispirati al tema dell’anno.

Sono accettati segnalibri realizzati in qualunque materiale e con qualunque tecnica (disegno, collage, stampa, ricamo, incisione ecc.) e di qualunque dimensione o forma. Si devono però rispettare i seguenti requisiti:

a) i segnalibri devono essere opere di singoli (non si accettano lavori  collettivi o di classe, tranne che per la sezione ‘scuole dell’infanzia’, in cui è consentito l’intervento degli insegnanti e il lavoro di gruppo)

b) ogni partecipante può presentare un massimo di 4 segnalibri

c) ogni opera presentata deve essere a tutti gli effetti un segnalibro: qualunque forma abbia, deve poter essere inserito in un libro per tenere il segno (ad esempio un oggetto tridimensionale può essere adoperato solo se montato su una fettuccia o un cartoncino in modo da poter essere effettivamente adoperato come segnalibro).

d) le opere non devono presentare contenuti che possano essere ritenuti offensivi o che si configurano come  propaganda commerciale o politica

e) le opere presentate devono essere originali: ad es. stampe non rielaborate di materiale recuperato in rete, anche non coperto da copyright, verranno squalificate.

f) i segnalibri potranno contenere citazioni o motti. È vietato porre sui segnalibri il proprio nome o altri segni evidenti di riconoscimento (la scheda di partecipazione conterrà le indicazioni su come inviare i segnalibri)

I segnalibri presentati al concorso NON VERRANNO RESTITUITI, ma entreranno a far parte della collezione della Biblioteca. La Biblioteca organizzerà esposizioni e si riserva la possibilità di riprodurli come gadget (il ricavato di una eventuale vendita di riproduzioni dei segnalibri andrà TOTALMENTE a beneficio della biblioteca: per finanziare l’acquisto di libri e l’organizzazione del concorso).

3) COME: I lavori saranno giudicati da una giuria qualificata, composta da artisti, esperti d’arte e di grafica, insegnanti e esperti di letteratura, che rimarrà segreta fino alla consegna dei segnalibri. La premiazione avverrà presso il Centro Incontri comunale di San Michele Mondovì.

La giuria esaminerà le opere rigorosamente senza conoscere il nome degli autori.

Nella scheda di partecipazione sarà spiegato come numerare i segnalibri per garantire l’anonimato. Quest’anno, per facilitare le operazioni, le scuole o le classi partecipanti POTRANNO richiedere un codice di partecipazione inviando un mail all’indirizzo: bibliosanmichele@gmail.com

in questo modo potranno consegnare i segnalibri con già indicati i codici identificativi ovviando a possibili errori (lo scorso anno l’alto numero di partecipanti ha messo in crisi l’organizzazione)

4) QUANDO: 

La premiazione è prevista per la fine di maggio 2013 e la consegna dei lavori è dunque prevista intorno al 15 maggio 2013 (tramite spedizione  a: Biblioteca Civica di San Michele Mondovì, concorso “un segnalibro per la Biblioteca”, c/o Comune di San Michele, via Roma 1, 12080 San Michele Mondovì (CN) o presso la sede della biblioteca).
Le date definitive verranno comunicate entro marzo 2013 insieme all’elenco definitivo dei premi.

5) Perché: 

ovviamente per il gusto di partecipare, ma anche per gli splendidi Premi in libri, per gli autori dei segnalibri e, se partecipano con una scuola, per la biblioteca scolastica.

Scaricate il regolamento e il volantino illustrativo in PDF:2013Segnalibriprebando

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...